SETTE REGOLE PER SETTE QUARTIERI?

22 feb, 2015

Le elezioni dei comitati di quartiere hanno evidenziato un calo della partecipazione dei cittadini al voto, ancor più evidente nel quartiere Sangone-Crociera dove, purtroppo, non si è raggiunto neppure il quorum.

Un messaggio importante che noi del MoVimento crediamo non debba essere sottovalutato e che, riteniamo, sia in buona parte imputabile alla confusione regolamentare che regna attorno ai Comitati e che, inevitabilmente, confonde e allontana i nichelinesi da queste importanti realtà.

Proprio per questa ragione, sia in Commissione Affari Generali sia in Consiglio Comunale, il M5S con la consigliera Antonella Pepe, alcune settimane fa, evidenziò la necessità di rivedere e chiarire molti punti del regolamento dei comitati di quartiere; l’intenzione era quella di renderli più rappresentativi, trasparenti e, soprattutto, di potenziare le competenze dei quartieri come importante strumento per raccogliere le istanze dei propri abitanti nei confronti dell’Amministrazione.

Le altre forze politiche si opposero categoricamente a ogni miglioria. A parte il voto ai sedicenni, su cui fortunatamente ci fu la convergenza di tutti, non vollero rivedere quasi nulla.

Girando però nei vari comitati, nel giorno delle elezioni, proprio da eletti, elettori e Presidenti non sono mancate critiche e perplessità sulla mancanza di regole certe e univoche addirittura per la registrazione dei voti nei vari comitati.

Ora sui giornali leggiamo addirittura accuse di possibili irregolarità, che se confermate, non possono essere altro che figlie del caos causato dalla mancanza di regole certe; così come, purtroppo, molti cittadini ci hanno confermato che non hanno votato perché non capiscono come funzionano i comitati.

Nella speranza che i dubbi sollevati in queste elezioni siano infondati, auguriamo comunque ai neo eletti un buon lavoro e speriamo nel contempo che questa Giunta e la sua rappresentanza nelle varie commissioni veda in futuro, nelle nostre proposte, uno spunto di riflessione e non una mera lotta politica.

Gruppo Attivisti M5S Nichelino


Autore

Articoli Correlati

2 Comments

  1. febbraio 23, 2015

    fate rispettare le regole non si puo …..il marito di scaramuzziono e il vice segretario di d aveni ma daiiiiii
    e poi non e politica ………………….annullate tutto

  2. ale
    febbraio 23, 2015

    io ero candidato ed e vero al kennedy ce uno schifo ….givanni ha ragione ….fate qualcosa cari 5 stelle siete l unica opposizione in comune fatevi sentire….altrimenti dopo le poltrone pure i quartieri si dividono

Lascia un commento